Classi delle porte blindate: cosa sono e come sceglierle

Home » Classi delle porte blindate: cosa sono e come sceglierle

Classi delle porte blindate: cosa sono e come sceglierle

Classi delle porte blindate: cosa sono e come sceglierleIn questo articolo ti spiegherò le classi delle porte blindate: cosa sono e come sceglierle.

Inoltre, ti consiglierò la classe di sicurezza più indicata per alla tua abitazione.

Sei pronto? Si comincia!

I componenti delle porte blindate

Innanzitutto devi sapere che una porta blindata è formata e rafforzata da più componenti:

  • Telaio 

  • Controtelaio

  • Tondini in acciaio nella muratura

  • Cerniere

  • Coibentazione termoacustica

  • Lamiera esterna

  • Lamiera interna

  • Longaroni di rinforzo

  • Serratura di sicurezza

  • Cilindro di sicurezza

  • Maniglia

  • Rinvii di chiusura

  • Doppia guarnizione di battuta

Tutti questi elementi garantiscono la sicurezza antieffrazione, ovvero contrastano la forzatura dei sistemi di chiusura o dei dispositivi di sicurezza (come le porte blindate, le finestre e le casseforti).

Cosa sono le classi di sicurezza

Classi delle porte blindate: cosa sono e come sceglierleMa veniamo ora alla classe della porta blindata, o, più precisamente, alla classe antieffrazione di una porta blindata.

Le classi delle porte blindate indicano la capacità di resistenza delle porte blindate ai tentativi di effrazione in base al superamento di specifici test, con criteri che riguardano la serratura, la tenuta della blindatura e anche la qualità dell’isolamento termoacustico.

Le porte blindate infatti non sono tutte uguali: variano non solo per misure o per colori, ma soprattutto per il loro grado di sicurezza. 

Da chi sono stabilite le classi di sicurezza

Le classi di sicurezza delle porte blindate non sono state stabilite dai produttori delle porte, ma dalla Comunità Europea (CE), che ha previsto 6 diverse classi (la normativa europea per le porte blindate è la UNI EN 1627-1628-1629-1630). Questo quindi è un parametro di sicurezza certo ed affidabile.

I test

Inoltre le porte blindate devono superare una prova effettuata presso un istituto specializzato, nonché sottostare a controlli periodici di produzione, che garantiscono la conformità al campione iniziale verificato. 

I test simulano un’effrazione, attuata seguendo determinate strategie e utilizzando un preciso set di strumenti da scasso. La porta è quindi sottoposta a tre tipi di prove:

  1. Resistenza al carico statico

 2. Resistenza al carico dinamico

3. Resistenza all’attacco manuale

Le classi di sicurezza

Per scegliere la porta blindata più adatta alla tua abitazione devi perciò prima di tutto scegliere la classe antieffrazione e quindi il livello di sicurezza che vuoi per la tua casa. 

CLASSE 1 – grado antieffrazione minimo

Una porta blindata di classe 1 è in grado di resistere ad uno scassinatore improvvisato o principiante che tenta di forzare la porta usando solo la forza fisica (come spallate, spinte, calci ecc.).

È indicata come porta caposcala di magazzini o cantine, a protezione di merce di basso valore economico/affettivo.

Vista la scarsissima sicurezza di questa classe, io non la propongo mai ai miei clienti, perché io stesso, nella mia abitazione, non la installerei mai.

CLASSE 2 – grado antieffrazione minimo

Una porta blindata di classe 2 è in grado di resistere ad uno scassinatore occasionale o poco esperto che tenta di forzare la porta utilizzando attrezzi di uso comune come coltelli o piccole tenaglie.

È indicata come porta caposcala in uffici ed edifici industriali.

Attrezzi di uso comune sono anche le forcine per capelli, molto utilizzate dai ladri nei film… Ma tranquilli: è impossibile scassinare una porta con una forcina o una graffetta! Tuttavia non mi sento di consigliare neanche questa classe ai miei clienti.

CLASSE 3 – grado antieffrazione medio

Una porta blindata di classe 3 è in grado di resistere ad un ladro di una certa esperienza che utilizza anche cacciaviti o piedi di porco.

Può essere utilizzata come porta caposcala di rischio medio, per appartamenti condominiali (in presenza di portoni principali) con richiesta di sicurezza non particolarmente elevata.

CLASSE 4 – grado antieffrazione medio

Una porta blindata di classe 4 può respingere gli attacchi di scassinatori esperti, che, oltre agli strumenti indicati prima, utilizzano seghe, martelli, scalpelli, trapani portatili a batteria e simili.

È adatta alla protezione di case indipendenti o semi-indipendenti, di villette o di appartamenti condominiali con un rischio alto.

CLASSE 5 – grado di sicurezza alto

Una porta blindata di classe 5 è in grado di resistere ad attacchi di ladri molto esperti che utilizzano attrezzi come trapani, seghe a sciabola, mole ad angolo (con un disco massimo di 125mm di diametro) e simili.

È indicata per banche, orologerie, gioiellerie, protezione di documenti riservati, ambienti militari e ambasciate.

CLASSE 6 – grado di sicurezza massimo

Una porta blindata di classe 6 resiste a scassinatori professionisti che utilizzano attrezzi come trapani, seghe a sciabola e mole ad angolo (con un disco massimo di 230mm di diametro) e simili.

È indicata per banche, orologerie, protezione di documenti riservati, ambienti militari, ambasciate e impianti nucleari.

PORTE BLINDATE A TRIESTE
PORTE BLINDATE A TRIESTE
PORTE BLINDATE A TRIESTE

Quale classe scegliere

Ora che abbiamo visto a cosa corrispondono le varie classi antieffrazione, vediamo quale di queste è la più adatta per la tua abitazione.

In base alla mia esperienza e ai tipi di furti che vengono commessi a Trieste e provincia, il mio consiglio per chi abita in un condominio o in una casa indipendente è una porta di classe 3 o 4.

La differenza tra il costo di una porta blindata di classe 3 ed una di classe 4 non è così rilevante da incidere sulla valutazione, quindi la scelta dipende dalla qualità e dalla sicurezza che vuoi per la tua casa.

Conclusioni

Classi delle porte blindate: cosa sono e come sceglierleRicordati inoltre che scegliendo queste porte puoi beneficiare della detrazione fiscale del 50% in 10 anni, godendoti la sicurezza e il comfort di una porta perfetta senza doverti troppo preoccupare della spesa.

E non ci dimentichiamo che è stato calcolato che la presenza di una buona porta blindata aumenta del 5% il valore di una casa!

Ovviamente non è solo la classe della porta a definire la sicurezza totale di un’abitazione: bisogna analizzare anche il tipo di serratura e di cilindro montati sulla porta. Mai sentito parlare di cilindri europei di sicurezza? Se vuoi approfondire l’argomento non perderti questo articolo: “Tanto mi go la blindata!”

Le strategie più efficaci per mettere in sicurezza la tua casa

Leggi anche:

  • I furti di novembre 2018 a Trieste

I furti di novembre 2018 a Trieste

In questo articolo troverai la lista dei furti avvenuti a Trieste e provincia nel mese di novembre 2018  SEMPRE AGGIORNATO e di come potrai prevenire un furto in casa tua. Sei pronto? Si comincia! [...]

  • Bando sicurezza 2018 Trieste

Bando Sicurezza 2018 Trieste: contributo del 50% per le porte blindate

Vuoi tenere i ladri fuori di casa e spendere la metà? BANDO SICUREZZA 2018 Contributo del 50% per l'installazione di porte blindate e sistemi di sicurezza RICHIEDI IL TUO [...]

  • I furti di ottobre 2018 a Trieste

I furti di ottobre 2018 a Trieste

In questo articolo troverai la lista dei furti avvenuti a Trieste e provincia nel mese di ottobre 2018  SEMPRE AGGIORNATO e di come potrai prevenire un furto in casa tua. Sei pronto? Si comincia! [...]

CONTATTI

ORARIO NEGOZIO

  • DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ

    9:00 – 13:00

    15:30 – 18:30

  • SABATO

    9:00 – 14:00

Manda un messaggio

PRONTO INTERVENTO

  • 24H SU 24 – 7 GIORNI SU 7

    COMPRESO NOTTURNO, DOMENICA, FESTIVO, NATALE, SANTO STEFANO, PASQUA, PASQUETTA, 25 APRILE, 1° MAGGIO, 2 GIUGNO, FERRAGOSTO

2018-10-24T17:24:34+00:00 settembre 15th, 2018|Archivio articoli, SCEGLIERE LA PORTA BLINDATA|0 Comments

Leave A Comment

CHIAMA ORA